Suzuki Jimny by Raptor 4×4

img_3452

Un po’ di muscoli in più, un kit di rialzo “giusto” e l’off road è ancora più divertente

Già di suo il “Suzukino” è fatto apposta per divertirvi e non si spaventa certo di fronte alle situazioni più disparate. Se però volete davvero esagerare, basta rivedere un po’ l’assetto, metterci qualche protezione in più e potrete andarci davvero dappertutto, affrontando anche i passaggi tecnici più impegnativi. Ecco dunque come dev’essere un Jimny secondo Raptor 4×4 (www.raptor4x4.it), per potersi divertire senza limiti in off road.

La prima cosa è l’assetto: in questo caso un kit Total Track +6, che regala al piccolo 4×4 60 mm in più di altezza da terra e una più ampia ed articolata escursione delle ruote. Tra i suoi componenti, tutti progettati e realizzati da Raptor 4×4, trovate gli ammortizzatori, le molle, gli spessori, i tamponi fine corsa e gli speciali puntoni anteriori rinforzati (completi di boccole). Gli alberi di trasmissione, anteriore e posteriore, sono rinforzati, e comunque è possibile aggiungere altri elementi per farsi un Jimny davvero “su misura”. Ad esempio le barre Panhard regolabili rinforzate o un ammortizzatore di sterzo.

Accuratamente scelte e realizzate anche le protezioni, tutte in duralluminio: paratiranteria anteriore, piastra per cambio e riduttore, due paradifferenziali, protezione serbatoio, ma anche sottoporta laterali tubolari rinforzati, che migliorano pure il look. Sul paraurti anteriore è stato inoltre installato un verricello Come-Up 9000, mentre il contatto con il suolo è assicurato da quattro pneumatici Wild Power 4×4 M+S da 205/70 R15 su cerchi d’acciaio 7×15. E nell’abitacolo ci sono pure gli originalissimi sedili Tyrex Racing, perfetti per le competizioni.