4X4 FEST 2016

img_4410

4×4 uguale a 16 ma anche 32…mila

Il 4×4 Fest di Carrara ha fatto 16 (come edizione) ma anche 32mila (come numero di visitatori paganti, in crescita rispetto ai 30mila della precedente edizione).  In grande spolvero Suzuki, con uno stand molto particolare, ecofriendli, giocato attorno allo speciale Jimny Shinsei. In grande evidenza anche Mitsubishi, con la nuova Asx e due limited edition wrappizzate su L200 e Pajero. Con pure l’importante debutto di Toyota con i suoi più recenti 4×4. E poi Land Rover, Jeep, Ssangyong, Fiat e via dicendo. Tanti gli operatori in primo piano con proposte di ogni genere, dall’accessoristica e ai gadget di puro abbellimento, a quelli funzionali e utili, ai particolari tecnici per le elaborazioni,  gli assetti e le preparazioni estreme. Oltre 200 i marchi rappresentati dagli espositori che, distribuiti su un’area di 52.000 metri quadrati,hanno proposto il meglio dell’universo fuoristrada nel senso più ampio del termine, spaziando dai 4×4 alle moto, ai quad e Atv, sino al nuovo settore dedicato alle biciclette e velocipedi vari con la prima edizione del Bike Italy Expo. Proprio in tema di sport, subito fuori dai padiglioni di 4x4Fest i visitatori hanno potuto ammirare da un continuo affascinante spettacolo di esibizioni ed eventi speciali, tra i cui protagonisti figuravano fuoristrada, Suv, quad e persino i prototipi del Campionato Italiano Velocità Fuoristrada, del  Cross Country e Rally, ma anche i camion della Dakar e molto altro. Senza considerare i test drive che il pubblico ha potuto effettuare su un attrezzatissimo percorso, i minicorsi introduttivi alla guida sicura in quad, organizzati con la Scuola Nazionale Quad. Un salone che si è dimostrato più coinvolgente, non solo per gli appassionati, che da sempre sono lo zoccolo duro delle presenze, ma anche per un più eterogeneo e ampio pubblico di curiosi, di giovani e anche famigliare, che ha dimostrato di apprezzare i variegati aspetti dell’evento. Naturalmente tanti anche gli organismi sportivi, i club e le federazioni, dall’Acsi all’Uisp, alla Fif (che ha proposto un vero e proprio “villaggio”, con le sue delegazioni regionali), alla Fmi, alla Csen, scesi in campo con  importanti proposte indirizzate all’educazione, alla sicurezza di guida e alla promozione dello sport. Una 4×4  Feste, che nella sua continua evoluzione per coinvolgere sempre più non solo il pubblico degli appassionati, ma anche quello “curioso”, famigliare, giovane o meno giovane, ha proposto la novità dell’apertura serale delle aree esterne (a padiglioni chiusi) con ingresso gratuito per tutti, per assistere agli eventi spettacolari e continuare i test drive alla luce dei fari delle vetture e del ben congeniato impianto di illuminazione. Tutto ciò sino a mezzanotte inoltrata.  Ovviamente c’eravamo anche noi di Tuttofuoristrada, assieme alle altre testate della nostra casa editrice (Speciale 4×4 e TuttoQuad e Atv). E c’eravamo, con tanti ospiti speciali al nostro stand, per essere in primo piano a raccontarvi tutto, ma proprio tutto, di 4×4 Fest. Naturalmente nel numero di dicembre di Tuttofuoristrada. Ma intanto godetevi una ricca selezione di immagini dal salone.