Archivi Tag: 4X4

Kia Sportage 2.0 CRDi R

TRAZIONE MARCE ANGOLI OFF ROAD ALTEZZA DA TERRA
(attacco, uscita, dosso)
integrale permanente 6 normali 22,7° – 28,2° – 17,7° 172 mm

Kia Sportage

Top di gamma da 184 cv

A guardarla da fuori potrebbe anche sembrare una Sportage qualsiasi, ma se considerate quello che c’è sotto al cofano, o il livello dell’allestimento, è tutta un’altra storia. In pratica cosa hanno fatto in Kia? Hanno preso il loro fortunatissimo Suv, hanno aggiunto un bel po’ di cavalli al motore (portandoli da 136 a 184), hanno espresso il meglio delle loro dotazioni e hanno creato la Sportage R. Insomma è la versione più sportiva, caratterizzata anche da cambio automatico a sei marce, pelle di ottima qualità per gli interni, sedili riscaldabili (persino dietro!), navigatore, telecamera, Bluetooth e un livello generale paragonabile a quello di una vettura premium.

Fiat Freemont 2.0 Multijet Aut. Lounge

TRAZIONE MARCE ANGOLI OFF ROAD ALTEZZA DA TERRA
(attacco, uscita, dosso)
integrale permanente 6 normali 26,2° – 28,5° – n.d. n.d.

IMG_7420

DNA americano e stile italiano

Ricordate la Dodge Journey, crossover a due ruote motrici venduta fino al 2010 dal gruppo Chrysler? Ebbene dimenticatela perché, anche se la struttura e la forma sono pressoché identiche, la Freemont è un’altra cosa, a cominciare dalle finiture più curate e pregiate. Rispetto alla sua progenitrice, la 4×4 italiana (che dunque è disponibile anche con la trazione integrale) si riconosce dalla mascherina, dal taglio della fanaleria posteriore e dallo spoiler appena accennato sul portellone.

Range Rover Sport 3.0 TDV6

TRAZIONE MARCE ANGOLI OFF ROAD ALTEZZA DA TERRA
(attacco, uscita, dosso)
integrale permanente 6 normali, 6 ridotte 30,3/34,6° – 26/29° – 20/25° n.d.

R.R.Sport_211CV

 

Divertimento e off road assicurati, senza superbollo

211 cv, per una Range Rover Sport, sono quello che ci vuole: abbastanza per garantire un bel po’ di soddisfazioni, ma ampiamente al di sotto della soglia al di là della quale scatta l’odiato superbollo.Insomma è proprio questo il segreto dellaversione entry level, che però conserva la personalità e i contenuti di tutta la gamma: linea aggressiva ed elegante, alti livelli di comfort, dotazioni di serie di lusso (dall’impianto audio con prese Usb ai sedili anteriori elettrici, dall’avviamento senza chiave al cruise control) e, naturalmente, la tipica vocazione off road di una Land Rover.

Jeep TJ 4.0 by Performance 4×4

Jeep Wrangler by Performance 4x4

Un TJ “very yankee” fatto apposta per l’Italia

La sigla TJ identifica tutti i Wrangler della serie precedente e di quella attuale, la prima ad offrire – all’epoca solo negli Stati Uniti – anche l’allestimento Rubicon. In Italia non ne troverete molti esemplari, ma quello preparato da Performance 4×4 (www.performance4x4.it) è addirittura unico (oltre ad essere già omologato per circolare sulle nostre strade). Difatti non soltanto monta un sei cilindri in linea da 4.0 litri, assali Dana 44 rinforzati, bloccaggi dei differenziali anteriore e posteriore e un riduttore specifico della Atlas con rapporto di riduzione 4:1 (come altri Rubicon della stessa serie), ma anche tutta una serie di accessori che lo rendono ancora più hard.